Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Respinto ricorso di Tiziano Ferro: confermata evasione per 3 milioni

La commissione Tributaria regionale ha respinto il ricorso del cantante pontino confermando l'evasione fiscale. I fatti risalgono al periodo tra il 2006 e il 2008; giudicata fittizia la residenza in Gran Bretagna

Confermata l’evasione fiscale di Tiziano Ferro: la commissione Tributaria regionale ha infatti respinto il ricorso presentato dal cantante pontino confermando l’evasione fiscale per 3 milioni di euro prevista nella sentenza di primo grado.

I fatti a cui si fa riferimento e sottoposti ad accertamento, risalgono al periodo compreso tra il 2006 e il 2008 quando l’artista di Latina aveva trasferito la sua residenza in Gran Bretagna, escamotage che, secondo la sentenza, sarebbe stato messo in atto per evadere le tasse italiane.

In sostanza, in base a quanto emerso, il cambio di residenza all'estero è stato giudicato fittizio in quanto il cantante, in quel periodo, risultava essere troppo presente in Italia. Le prime verifiche erano iniziate nel 2009 da parte dell’Agenzia delle Entrate di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Respinto ricorso di Tiziano Ferro: confermata evasione per 3 milioni

LatinaToday è in caricamento