rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Maxi evasione per la compravendita di un terreno a Gaeta: scatta il sequestro

Il trucco contabile ha coinvolto due società del beneventano. L'indagine della guardia di finanza di Latina

Erano riusciti ad evadere al Fisco la somma di 1,4 milioni di euro. Ma la guardia di finanza ha avviato le indagini e ha scoperto il trucco contabile . I finanzieri del comando provinciale di Latina, sotto la direzione della procura di Santa Maria Capua Veterem hanno eseguito un'ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale con cui è stato disposto anche il sequestro di beni di una holding immobiliare.

Come riporta Caserta News, era stata realizzata tra due società del beneventano una compravendita di un ampio terreno nel comune di Gaeta, a seguito della quale la società venditrice ha realizzato una plusvalenza di circa 7 milioni.

Le indagini hanno rilevato come la plusvalenza realizzata dalla società fosse stata comunicata solo in minima parte (1/5), e non per intero alla società madre. Così è stato possibile evadere le imposte per 1,4 milioni di euro.

Gli elementi raccolti hanno consentito ai finanzieri di inoltrare una specifica segnalazione alla procura della Repubblica a carico dei rappresentanti legali delle due società per il reato di "dichiarazione infedele". La Procura ha avanzato richiesta di sequestro preventivo dell'ingiusto profitto costituito dall'importo di euro 1,5 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi evasione per la compravendita di un terreno a Gaeta: scatta il sequestro

LatinaToday è in caricamento