rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

False residenze per ottenere i permessi di soggiorno: l'indagine tocca anche la provincia pontina

In errore sarebbero stati indotti diversi uffici comunali, tra cui quello di Terracina. L'inchiesta della procura di Frosinone

Contrati d'affitto fittizi, documenti falsi che attestavano rincongiuntimenti familiari con l'obiettivo di ottenere il permesso di soggiorno. Un sistema scoperto grazie alle indagini condotte dalla procura di Frosinone che, dopo aver concluso gli accertamenti, ha chiesto il rinvio a giudizio per 49 persone. La notizia è stata riportata da Frosinone Today. Il caso coinvolge anche un avvocato, un poliziotto in servizio al commissariato di Fiuggi e un comandante della polizia locale. 

A cadere nel raggiro gli uffici anagrafe di diverse città, tra cui Frosinone, Fiuggi, Ferentino, Alatri, Anagni, Veroli e anche Terracina. I benefici sono stati nel tempo ottenuti da cittadini bengalesi aiutati da un connazionale al quale viene riconosciuto il ruolo di "procacciatore". Fra gli indagati figura anche un cittadino di nazionalità egiziana residente a Cisterna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False residenze per ottenere i permessi di soggiorno: l'indagine tocca anche la provincia pontina

LatinaToday è in caricamento