rotate-mobile
Cronaca

Concorsi pilotati e denaro ai medici per prescrivere farmaci, l'indagine da Milano a Latina

L’indagine Domino, condotta dai carabinieri del Nas, nasce nel capoluogo lombardo ma tocca anche la provincia pontina e diverse altre città italiane, dove sono state effettuate alcune perquisizioni.

Concorsi pubblici pilotati per favorire l’assunzione di medici e paramedici per interessi personali. E poi soldi dalle case farmaceutiche in cambio di un aumento di prescrizioni dei loro farmaci. L’indagine Domino, condotta dai carabinieri del Nas, nasce a Milano ma tocca anche la provincia di Latina, dove sono state effettuate alcune perquisizioni.

Quattro gli avvisi di garanzia a carico di altrettanti medici e funzionari di una delle Agenzie socio sanitarie del capoluogo lombardo. Le accuse sono, a vario titolo, corruzione, abuso d’ufficio, truffa e riciclaggio.

Diverse le province italiane toccate dall’inchiesta: oltre a Milano, Monza, Lecco, Varese, Vercelli, Verona, Piacenza, Bologna, Firenze, Palermo, Roma e anche Latina. Ventinove le perquisizioni locali, che hanno interessato anche il territorio pontino. 

Il sistema corruttivo ricostruito dai carabinieri prevedeva anche il finanziamento, da parte delle case farmaceutiche, di convegni scientifici, corsi di aggiornamento, borse di studio o attività di ricerca medica in realtà mai svolta. Il denaro confluiva poi verso società di servizi che ufficialmente si occupavano dell'organizzazione di eventi, ma di fatto ridistribuivano il denaro delle case farmaceutiche sui conti correnti dei medici compiacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi pilotati e denaro ai medici per prescrivere farmaci, l'indagine da Milano a Latina

LatinaToday è in caricamento