Sermoneta, sancita la nascita della Federazione Manifestazioni Storiche del Lazio

L’istituzione della federazione regionale domenica 9 ottobre nel centro lepino, in occasione della rievocazione storica della Battaglia di Lepanto che anche quest’anno ha riscosso un grande successo

Nasce la Federazione Regionale Manifestazioni Storiche del Lazio. 

La nascita della federazione è stata sancita a Sermoneta nel corso della rievocazione storica della Battaglia di Lepanto, alla presenza delle città che ospitano rievocazioni o palii.

Si tratta di Anagni, Carpineto Romano, Cave, Cori, Genazzano, Leonessa, Nettuno, Palestrina, Paliano che hanno partecipato alla Rievocazione storica di Sermoneta con i propri cortei. 

“Da pochi mesi Sermoneta fa parte della Federazione Nazionale Giochi Storici: un vanto per una manifestazione, organizzata ogni anno dall'smministrazione comunale e dall'associazione Festeggiamenti Centro Storico, che punta non solo a continuare a crescere, ma anche a farsi conoscere oltre i confini regionali” si legge in una nota del Comune.

La Rievocazione di domenica 9 ottobre è stata un successo di riscontro ma soprattutto di pubblico, con decine di migliaia di turisti e visitatori che hanno affollato il centro storico per assistere alla sfilata in costume d'epoca e alla simulazione di “assalto al castello” da parte degli archibugieri di Cava dei Tirreni. Il palio equestre tra i rioni, organizzata dalla Pro Loco, è stato vinto dal Rione Castello.

Al termine, dentro il Castello Caetani, le delegazioni delle amministrazioni comunali di Anagni, Cave, Nettuno, Paliano, Sermoneta e Carpineto, in veste istituzionale, hanno presenziato con la fascia tricolore alla istituzione della federazione regionale, che ha lo scopo di “riscoprire, ripristinare, mantenere, valorizzare e tutelare tutti quegli eventi e manifestazioni storiche delle città del Lazio; diffondere aspetti culturali e spettacolari legati al passato delle Città e delle Associazioni aderenti, operando su tutto il territorio regionale, con facoltà di interagire a livello nazionale ed europeo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A portare il saluto di Sermoneta, l'assessore alla cultura e vicesindaco Giuseppina Giovannoli: “Con la rievocazione Sermoneta celebra una pace ritrovata dopo tanti anni di guerra. Per questo la manifestazione vuole essere una festa di pace e di condivisione di valori positivi, oltre a mantenere e tramandare le nostre origini e la nostra identità. Le amministrazioni comunali presenti hanno dato un segnale importanti alle proprie comunità: condivisione di valori e collaborazione per celebrare al meglio la Storia di ogni Paese”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento