Evade dai domiciliari e aggredisce un connazionale con un coltello da cucina

Si è recato a casa della vittima armato di un coltello con lama di 37 centimetri. Prima di scappare ha anche danneggiato il suo furgone

Era ristretto ai domiciliari il marocchino arrestato ieri dai carabinieri di Terracina per aver ferito un suo connazionale  a colpi di coltello.

A.B., 40 anni, ha raggiunto l’abitazione della vittima armato di un coltello da cucina di 37 centimetri e, per futili motivi, lo ha aggredito, procurandogli diverse ferite da taglio.

Prima di scappare ha anche danneggiato il furgone del suo connazionale parcheggiato sotto l’abitazione, poi è stato bloccato dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il  malcapitato è stato portato in pronto soccorso dove i medici gli hanno riscontrato lesioni per sette giorni di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento