Ferragosto in sicurezza a Gaeta: niente falò, bivacchi e feste sulle spiagge libere

L’ordinanza del sindaco Mitrano. Comune: “Garantire la sicurezza pubblica, prevenire emergenze sanitarie e tutelare l’ambiente sono le motivazioni che ci hanno spinto a chiudere gli arenili liberi la notte clou dell’estate”

Notte di Ferragosto in sicurezza a Gaeta. Con questo obiettivo arriva l’ordinanza del sindaco Cosmo Mitrano che per la notte tra il 14 ed il 15 agosto vieta falò, bivacchi e feste danzanti sulle spiagge libere . 

“Garantire la sicurezza pubblica, prevenire emergenze sanitarie e tutelare l’ambiente” sono le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione Comunale a chiudere gli arenili liberi la notte clou dell’estate.

“Negli anni passati, sugli arenili gaetani nel corso della notte di Ferragosto si sono svolte manifestazioni danzanti, bivacchi ed accensioni di fuochi e falò totalmente privi di autorizzazione da parte degli enti competenti - spiega il Comune. Puntualmente si sono verificati casi di malori per abuso di alcol o sostanze stupefacenti, e i soccorsi sono risultati difficili a causa del traffico e del parcheggio selvaggio, e del buio totale degli arenili che impedisce la pronta visione delle criticità presenti sul posto. 

Tali manifestazioni, anche per l’enorme afflusso di persone che vi partecipa, hanno provocato seri pericoli per l’incolumità pubblica, arrecando altresì notevoli danni agli arenili liberi e all’ambiente”. Di qui l’esigenza di chiudere le spiagge libere la notte del 14 agosto.

L’ordinanza dispone dalle 19 del 14 agosto alle 6 del 15 agosto, “il divieto di balneazione, di bivacco, di pesca con qualsiasi attrezzo, di accensione fuochi e falò, di effettuare manifestazioni autonome di qualunque tipo se non espressamente autorizzate dalle competenti autorità, su tutti gli arenili liberi del litorale di Gaeta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento