Cronaca

"Il futuro non si brucia": la Festa dell’Albero anche a Cori e Giulianello

L'iniziativa, nell'ambito della tradizionale campagna nazionale di Legambiente, ci sarà il 21 novembre quando verranno messi a dimora 4 alberi offerti dalla Gioielleria Brusaporci. Il tema di quest'anno il contrasto agli incendi boschivi

Torna anche quest’anno a Cori la Festa dell’Albero. L'inizaitiva del Comune, con l’assessorato all’Ambiente, insieme all’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’, nell'ambito della tradizionale campagna nazionale di Legambiente che ogni 21 novembre promuove l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità, attraverso un semplice e simbolico gesto come la piantumazione.

Martedì mattina studenti, docenti, attivisti del locale Circolo Legambiente ‘Cora Viridis’ e amministratori comunali, tra cui l’assessore Luca Zampi, metteranno a dimora 4 alberi offerti dalla Gioielleria Brusaporci, che dal 2012 ne ha donati alla comunità 49: tre cipressi verranno piantati alle 09:30 lungo il muro del capolinea degli autobus di Cori monte, nell’area bonificata, mentre alle 11 un abete verrà interrato a Giulianello nel giardino della scuola ‘Salvatore Marchetti’.

Il motto di questa edizione, "Il futuro non si brucia!" intende porre l’attenzione su un altro tema strettamente legato alla necessità della tutela degli alberi, ovvero il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che ogni estate si ripresenta portando alla scomparsa di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste. La Festa dell’Albero quindi è anche occasione per restituire alla comunità spazi belli e accoglienti, e compensare la perdita arborea causata da roghi.

"Il futuro non si brucia" è anche il titolo del concorso fotografico dedicato alle classi e ai plessi partecipant: il tema è il racconto attraverso le immagini dei momenti e degli aspetti più significativi della giornata e/o del percorso di educazione ambientale realizzato nell’ambito dell’iniziativa. Le 3 foto più significative verranno scelte da una giuria di esperti e pubblicate sul sito di Legambiente Scuola e Formazione e sulla pagina Facebook del cigno verde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il futuro non si brucia": la Festa dell’Albero anche a Cori e Giulianello

LatinaToday è in caricamento