Cronaca Centro

4 novembre, anche Latina celebra l’Unità Nazionale e le Forze Armate

Celebrazione religiosa presso la cattedrale San Marco seguita dal corteo delle Forze Armate e dalla cerimonia militare al parco Mussolini con la deposizione della corona d'alloro davanti al Monumento ai Caduti

Il sole cocente ha accompagnato questa mattina le celebrazioni per il 4 novembre anche nel capoluogo pontino, giornata in cui si celebra la festa delle Forze Armate, l'Unità Nazionale e il 95esimo anniversario della fine del primo conflitto mondiale.

Una ricorrenza che di anno in anno accresce il suo valore simbolico in ricordo di quel 4 novembre 1918 che segna la fine della prima guerra mondiale, un conflitto che ha visto un troppo grande sacrificio di vite umane.

Le celebrazioni a Latina, a cui hanno partecipato le autorità civili, militari e religiose sono iniziate alle 11.30 con la celebrazione della Santa Messa presso la cattedrale San Marco.

Di seguito il corteo delle Forze Armate, a cui hanno partecipato i rappresentanti delle amministrazioni comunali e provinciale del territorio pontino, che snodandosi per le vie del centro si è concluso all’interno del parco Arnaldo Mussolini per l’inizio della cerimonia militare con la deposizione da parte del prefetto di Latina di una corona d’alloro al Monumento ai caduti.

Massiccia e sentita anche la partecipazione da parte degli studenti, dei diversi ordini e gradi, di Latina.

ALUNNI IN VISITA AL PALAZZO M - Nel quadro delle celebrazioni della “Giornata dell’Unità Nazionale e Festa delle Forze Armate”, il comando provinciale Guardia di Finanza di Latina ha aperto la propria sede agli studenti ed ai cittadini.

Altissima la presenza di pubblico, soprattutto giovanissimi, per un totale presenze di 401 persone, in gruppi di 130 persone circa. “L’iniziativa – come spiegano dalla guardia di finanza - si è sviluppata attraverso una visita guidata al Comando Provinciale di Latina, con un racconto della storia della Guardia di Finanza e  di Palazzo M. Successivamente la visita è proseguita nella Sala Operativa del Comando Provinciale all’interno della quale è stata illustrata l’importanza del servizio di pubblica utilità “117” e delle attività di polizia economico-finanziaria a tutela della collettività.

Di grande interesse per i partecipanti è stata l’esibizione di un cinofilo, con al seguito il cane antidroga “Vanda”, con la simulazione di un controllo su automezzi e su un finanziere in abiti civili, che nella circostanza si fingeva spacciatore di sostanze stupefacenti.

La giornata si è conclusa con l’illustrazione del percorso addestrativo, multimediale e interattivo, denominato “Finanziere Virtuale”. Percorso creato con l’intento di offrire uno strumento cognitivo estremamente funzionale sotto il profilo del coinvolgimento nell’apprendimento, facendo ricorso a tecnologie multimediali fruibili all’interno di un ambiente tridimensionale interattivo, impiegando tecniche di metacomunicazione ed elementi di simulazione del tipo “role playing”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4 novembre, anche Latina celebra l’Unità Nazionale e le Forze Armate

LatinaToday è in caricamento