Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Fondi, in arrivo 200mila euro dalla Regione per il rilancio del Mof

A darne l'annuncio il consigliere regionale del Pd Enrico Forte: "si apre una nuova fase per il Mof di Fondi che potrà beneficiare di importanti contributi da utilizzare per l'ammodernamento e l'innovazione tecnologica"

Il Mof di Fondi

Duecentomila euro dalla Regione per il rilancio del Mof di Fondi: a darne notizia il consigliere regionale del Pd Enrico Forte. “Con l’approvazione dello schema di delibera della Giunta regionale da parte della Commissione Agricoltura, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico si apre una nuova fase per il Mof di Fondi che potrà beneficiare di importanti contributi regionali da utilizzare per l’ammodernamento e l’innovazione tecnologica” commenta soddisfatto l’esponente pontino alla Pisana facendo riferimento al via libera alla delibera che prevede contributi complessivi per 400mila euro per il 2015 destinati al Centro Agroalimentare di Roma e al Mercato Ortofrutticolo di Fondi, ritenuti “centri all’ingrosso di rilevanza nazionale”.

“Rivedendo i precedenti criteri per l’assegnazione dei contributi – sottolinea Forte – sono stati stabiliti nuovi indirizzi ai sensi del Regolamento della Commissione Europea stabilendo che ciascuna struttura agro-alimentare potrà ottenere una quota massima di contributi di 200mila euro nell’arco di tre esercizi finanziari. I fondi, che dovranno essere utilizzati secondo criteri ben definiti e regolamentati e con un piano operativo chiaro che preveda interventi finalizzati alla certificazione della qualità dei prodotti commercializzati, attraverso la tracciabilità di filiera e dei correlativi controlli e le azioni a tutela dell’ambiente, del risparmio energetico e dello smaltimento dei rifiuti.

Il Mercato ortofrutticolo di Fondi – prosegue il consigliere del Partito Democratico - dovrà predisporre un piano degli investimenti da cui si possano desumere le priorità, la tipologia, i tempi e le modalità di esecuzione degli interventi di potenziamento, ammodernamento e innovazione tecnologica della struttura e il piano in questione potrà riferirsi anche a interventi già in esecuzione, prevedendone il completamento e l’integrazione con ulteriori fasi e nuove tipologie di interventi. In particolare i contributi saranno concessi per interventi di modernizzazione tecnologica, servizi logistici, e sistemi per la trasformazione, la commercializzazione e distribuzione dei prodotti; per l’ottenimento della certificazione di qualità attraverso la tracciabilità di filiera; la manutenzione e ristrutturazione delle strutture; l’informatizzazione dei sistemi per la logistica distributiva delle merci; azioni a tutela dell’ambiente, del risparmio energetico e dello smaltimento dei rifiuti”.

Il consigliere Enrico Forte ha inoltre presentato un’osservazione – approvata dalla Commissione – con la quale è stato chiesto lo slittamento al 30 settembre del termine per la realizzazione degli interventi strutturali ed ha sottolineato la necessità di prestare particolare attenzione a tutti gli adempimenti legati alla trasparenza e alla legalità, in primis le certificazioni antimafia.

“Adesso sarà il Mof a dover preparare un piano degli investimenti che possa rappresentare davvero l’avvio di una fase di reale rilancio della struttura così come definito nella proposta di delibera approvata oggi. Da parte sua la Regione Lazio – conclude – ha messo in campo risorse consistenti per supportare gli operatori e la società dimostrando una chiara volontà di investire sul territorio pontino e sulle sue eccellenze quali appunto il settore agro-alimentare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi, in arrivo 200mila euro dalla Regione per il rilancio del Mof

LatinaToday è in caricamento