rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Foibe, cerimonia per il Giorno del Ricordo: sindaco e studenti a Trieste

Il primo cittadino di Latina Di Giorgi, insieme ai consiglieri Bracci e Bruni e ad alcuni degli studenti delle scuole medie, hanno partecipato a Trieste alla cerimonia in ricordo della tragedia delle foibe di Basovizza

Una celebrazione toccante e commovente quella che si è svolta questa mattina a Trieste in occasione del “Giorno del Ricordo” della tragedia delle foibe di Basovizza.

Una cerimonia a cui ha partecipato anche una delegazione partita da Latina composta da alcuni rappresentanti dell’amministrazione e da alcuni studenti, insieme al presidente della Regione Friuli-Venezia-Giulia, Debora Serracchiani.

La giornata del Ricordo, è stata istituita nel 2004 per ricordare i martiri delle Foibe, gli eccidi accaduti durante l'ultima fase della seconda guerra mondiale e negli anni immediatamente successivi lungo il confine orientale del nostro Paese; questa mattina a Trieste erano presenti il sindaco Giovanni Di Giorgi, i consiglieri comunali Luca Bracchi e Cesare Bruni, hanno deposto una corona al Monumento Nazionale Foiba di Basovizza a nome della città di Latina, e una rappresentanza della scuole medie della città.

Prima della cerimonia tutta la delegazione di Latina è stata ricevuta dal sindaco di Trieste, Roberto Cosolini con cui c’è stato prima uno scambio di battute e poi il ringraziamento al primo cittadino del capoluogo pontino per la sua presenza che a sua volta ha regalato al sindaco Cosolini un libro ed un gagliardetto di Latina e ha ringraziato il sindaco a nome di tutta la delegazione per l’ospitalità ricevuta.

“Si è trattato di un momento molto commovente – ha affermato il sindaco Giovanni Di Giorgi -; la nostra presenza qui è molto significativa perché il Giorno del Ricordo rappresenta un momento storico che non deve essere dimenticato nel nome dei valori e della storia del nostro Paese. La nostra città ha un legame particolare con Trieste e con la comunità giuliano-dalmata che abbiamo accolto e che è da sempre parte integrante della nostra, e con cui, ogni anno, promuoviamo le celebrazioni in occasione, appunto, della Giornata del ricordo”.

“Per i nostri studenti è stato un esperienza formativa che ricorderanno e che rafforza in loro la conoscenza di vicende storiche per troppo tempo oscurate così come per la giornata della memoria ad Auschwitz -  ha proseguito il primo cittadino pontino -. Anche per il Giorno del Ricordo l’amministrazione comunale ha inteso legare alla cerimonie svolte a Latina anche un’esperienza diretta nei luoghi della memoria. Ringrazio – ha poi concluso - il sindaco di Trieste per l’accoglienza e le scuole di Latina per la sensibilità mostrata. La nostra presenza qui oggi è un segnale di grande importanza storica e sociale."

Sempre in occasione del Giorno del Ricordo anche a Latina questa mattina si è svolta una cerimonia commemorativa alla presenza di autorità, Prefetto, Questore, Presidente della Provincia e associazioni combattentistiche. Il Comune di Latina era rappresentato dal consigliere Giovanni Chiarato, delegato dal Sindaco, e da altri rappresenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foibe, cerimonia per il Giorno del Ricordo: sindaco e studenti a Trieste

LatinaToday è in caricamento