Venerdì, 19 Luglio 2024
Il caso / Fondi

Trovato morto nel bagno di casa, vittima di un'aggressione: spunta l'ipotesi di omicidio

Il caso è quello di Antonio Grossi, 62enne, il cui cadavere è stato scoperto il 9 giugno scorso dal fratello. Indagini serrate dei carabinieri

Era stato trovato senza vita lo scorso 9 giugno, all'interno di un'abitazione di Fondi. Il cadavere di Antonio Grossi era prono a terra all'interno del bagno, tra la doccia e il water. A scoprirlo era stato il fratello, un 64enne residente a Fondi, che subito aveva allertato il personale del 118 e i carabinieri, senza riuscire a spiegarsi le cause dell'improvviso decesso. Nessun segno di effrazione, la casa lasciata in ordine. Eppure qualcosa non quadrava.

Nei giorni successivi al ritrovamento, la sostituta procuratrice di Latina Martina Taglione aveva affidato l'incarico a un medico legale per effettuare l'esame autoptico sul corpo. Proprio l'autopsia ha ora fatto emergere particolari inquietanti su questa misteriosa morte, mettendo gli investigatori dell'Arma dei carabinieri su una pista precisa, quella dell'omicidio. 

I primi risultati dell'esame riconducono infatti il decesso di Antonio Grossi, di professione giardiniere, a un'aggressione subita dall'uomo probabilmente nei giorni precedenti. I nuovi elementi emersi aggiungono nuovi tasselli all'indagine, coordinata dalla procura, che sembra seguire una pista ben precisa. Da quanto si apprende il 62enne, alcuni giorni prima del decesso, si era recato al pronto soccorso di Fondi riferendo di essere caduto da un albero, ma in quell'occasione aveva rifiutato il ricovero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto nel bagno di casa, vittima di un'aggressione: spunta l'ipotesi di omicidio
LatinaToday è in caricamento