Uomo investito e ucciso in bici sull'Appia, ma era un falso allarme: stava solo dormendo

Un passante lo ha notato sdraiato sul margine della strada e ha attivato la macchina dei soccorsi e le forze dell'ordine

La segnalazione di un incidente mortale, ma in realtà era un falso allarme. L'episodio è accaduto lungo la via Appia, nel territorio di Fondi, dove un passante aveva notato la presenza di un riverso a terra sul margine della strada con la sua bicicletta accanto. Immediato è scattato l'intervento delle forze dell'ordine e si è attivata la macchina dei soccorsi. L'uomo però stava solo dormendo. 

La sua posizione e i numerosi investimenti mortali lungo l'arteria hanno fatto immediatamente ipotizzare una tragedia, ma il ragazzo, di nazionalità indiana, distrutto dalla stanchezza e probabilmente in stato confusionale per l'uso eccessivo di alcol, ha abbandonato la sua bici e ha deciso di fermarsi e riposarsi lungo la strada. Era in realtà senza fissa dimora e al suo riseveglio è stato preso in consegna da un'ambulanza del 118 e accompagnato in ospedale per gli accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento