Business delle slot e gioco d'azzardo: arresti in provincia nell'operazione Jackpot

Un fondano e la moglie tra i destinatari delle 38 misure cautelari scaturite da un'indagine della Dda di Roma

C'è anche un uomo di Fondi tra i 38 arrestati dell'operazione Jackpot condotta dai carabinieri e scaturita da un'indagine coordinata dalla Dda di Roma. Associazione a delinquere finalizzata alla frode telematica per il gioco d'azzardo illegale, riciclaggio, estorsione, con l'aggravante del metodo mafioso. Questi i reati a vario titolo contestati ai destinatari della misura cautelare. Al vertice dell'organizzazione c'era Salvatore Nicitra, ex boss della banda della Magliana. Il business delle slot e delle scommesse ha toccato anche il territorio pontino con l'arresto di Giovanni Onorato Nardone, 57 anni di Fondi, e della moglie, 53enne romana.

Secondo l'accusa l'uomo si occupava di riciclare i grossi capitali del gruppo, accumulati grazie al monopolio del gioco d'azzardo nell'area a Nord di Roma e al controllo, assunto con modalità mafiose, del settore della distribuzione e della gestione  di slot machine, videolottery, giochi e scommesse online. Un altro destinatario delle misure cautelari di ieri è Jean Pierre Dibilio, nato in Francia ma residente a Latina e domiciliato nella Capitale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine Jackpot ha consentito di accertare l'operatività dello strutturato sodalizio criminale che vede in Nicitra il promotore e l'organizzatore, affiancato da alcuni dei suoi più stretti e fedeli sodali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento