menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite e maltrattamenti alla moglie in ospedale a Formia, il 39enne di Fondi nega la testata

L'uomo è stato interrogato questa mattina in carcere. La difesa chiede la scarcerazione

Si è difeso spiegando di non avere mai sferrato una testata alla moglie durante una litigata all’ospedale Dono Svizzero di Formia dove il figlio era ricoverato.

E’ stato interrogato questa mattina in carcere il 39enne di Fondi arrestato due giorni fa con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, nei confronti della donna con la quale peraltro è già in corso la separazione. L’uomo, assistito dall’avvocato Maurizio Forte, è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario ed ha risposto alle domande del magistrato confermando che tra lui e la moglie era scoppiata una violenta discussione degenerata: a scatenare la sua rabbia il fatto che la donna non gli aveva fatto sapere se non con alcuni giorni di ritardo che il figlioletto di pochi anni era ricoverato in ospedale.  Ha negato di averla intenzionalmente picchiata ma ha ammesso lo scontro fisico.

A conclusione dell’interrogatorio la difesa ha presentato un’istanza per la revoca della misura cautelare sulla quale il gip si è riservato di decidere.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento