menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto sul lavoro a Fondi, sequestrato lo stabilimento. Domani l'autopsia

Provvedimento del sostituto procuratore Sgarrella, titolare dell'inchiesta

E’ stato posto sotto sequestro lo stabilimento di Fondi all’interno del quale lunedì sera ha perso la vita il 65enne Alfredo Gentile. Il provvedimento, firmato dal sostituto procuratore  Antonio Sgarrella che è il titolare dell’inchiesta, è necessario per effettuare una serie di accertamenti tecnici sull’impianto di refrigerazione dal quale si è sprigionata la potente esplosione che ha causato la morte di Gentile ed il ferimento del figlio che stava lavorando con lui.

Intanto domani mattina alle 9.30 presso l’obitorio di Fondi verrà affidato alla dottoressa Maria Cristina Setacci l’incarico di effettuare l’autopsia sulla salma: il medico legale inizierà subito e conclusi gli esami il corpo verrà restituito alla famiglia per i funerali che non sono ancora stati fissati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento