Omicidio a Fondi, ucciso Emilio Maggiacomo. Il litigio e poi la furia: si indaga sul movente

Arrestato poche ore dopo un uomo di 44 anni straniero

E' Emilio Maggiacomo, 69 anni, l'uomo ucciso questa mattina a Fondi. Aveva ferite profonde sul cranio, inferte probabilmente con un oggetto contundente. Alcune ore dopo la scoperta del cadavere è stato rintracciato e fermato il responsabile. Si tratta di un cittadino straniero di 44 anni, A.M. che lo ha aggredito con violenza fino ad ucciderlo.

Il movente dell'omicidio è però ancora da ricostruire. E' certo che l'aggressione si sia consumata al culmine di un litigio tra i due uomini avvenuto nella proprietà della vittima, in una zona di campagna. Probabilmente i due si conoscevano già per pregressi rapporti di lavoro e l'ipotesi più verosimile è che all'origine del delitto ci siano vecchi rancori per debiti e lavori non retribuiti. Secondo gli investigatori dei carabinieri è possibile che il 44enne si sia recato nella proprietà di Maggiacomo per un chiarimento e che poi sia nato un litigio. Dopo aver ucciso il 69enne, l'aggressore ha fatto ritorno a Fondi, dove risiede e proprio lungo la strada tra Fondi e Itri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento