menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Emilio Maggiacomo, la Procura chiede la condanna a nove anni e 4 mesi di reclusione

Ieri, 30 novembre, l'udienza celebrata in tribunale a Cassino. Per la difesa si è trattato invece di omicidio colposo

E' di nove anni e quattro mesi di reclusione la richiesta di condanna avanzata ieri, 30 novembre, dal pubblico ministero nei confronti di Abdul Majid Khan, l'uomo di 44 anni accusato dell'omicidio di Emilio Maggiacomo, il 69enne ucciso nel suo terreno agricolo a Fondi a marzo scorso, mentre la città era in piena "zona rossa" per la pandemia.

L'udienza si è tenuta presso il tribunale di Cassino e l'imputato, assistito dagli avvocati Angelo Palmieri e Maurizio Forte, ha scelto di essere processato con rito abbreviato e si è collegato in videoconferenza dal carcere. Secondo l'accusa si è trattato di un omicidio volontario, scatenato da un violento litigio e da una colluttazione avvenuti tra i due uomini proprio nella proprietà della vittima. Dopo aver ucciso il 69enne, l'aggressore ha fatto ritorno a Fondi, dove risiede.

I legali della difesa hanno invece sostenuto che l'anziano sia stato accidentalmente investito dall'auto condotta dal 44enne che cercava di allontanarsi. Tra una settimana è stata programmata una nuova udienza del processo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento