Spaccio di cocaina e amnesia nel sud pontino, blitz dei carabinieri: sgominata rete di pusher

Sette le misure cautelari eseguite nell'ambito dell'operazione "Fiore" condotta dai carabinieri di Terracina. La droga venduta anche nei comuni limitrofi

Operazione antidroga dei carabinieri questa mattina tra Terracina e Fondi. Sette le ordinanze di custodia cautelare scattate a carico di altrettanti indagati ritenuti responsabili di gestire un giro di spaccio di stupefacenti. Le indagini sono state avviate ad aprile del 2018, coordinate dal procuratore aggiunto di Latina Carlo Lasperanza e dal sostituto Andrea D'Angeli.

Le piazze di spaccio nel sud pontino

Le attività di indagine, denominata "Fiore", condotte anche attraverso l'ausilio di attività tecniche da parte dei carabinieri della compagnia di Terracina, hanno consentito di monitorare un gruppo di soggetti dediti allo spaccio di droga nell'area di Fondi e nei comuni limitrofi, tra cui Sperlonga, Formia, Terracina, Itri e San Felice Circeo. Proprio nel corso dell'attività investigativa alcuni acquirenti erano stati segnalati per possesso di droga, altri soggetti erano stati denunciati mentre quattro persone erano state arrestate in flagranza di reato.

La struttura del gruppo

I militari sono riusciti a ricostruire le complesse dinamiche del gruppo criminale che, pure avendo un capo e diversi spacciatori, era organizzato in maniera "orizzontale" e non verticistica. La droga veniva scambiata, spostata e venduta a seconda delle esigenze del mercato e degli stessi pusher. Uno dei fornitori, proveniente da Latina, era stato bloccato e identificato mentre consegnava droga, in particolare cocaina, hashish, marijuana e amnesia.

I sequestri di droga 

Nel corso delle indagini sono stati complessivamente sequestrati 96,4 grammi di cocaina, 393 grammi di hashish suddivisi in quattro panetti e 892 grammi di marijuana.

La Procura aveva chiesto l'arresto di nove persone. Il gip del tribunale di Latina Pierpaolo Bortone ha emesso invece sette misure cautelari: tre persone sono finite ai domiciliari, quattro persone invece sono destinatarie di obblighi di pg. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento