Braccianti agricoli pestati con mazze ferrate e bastoni: otto denunce a Fondi

Le indagini del commissariato di polizia hanno consentito di identificare gli autori della feroce aggressione: si tratta di cittadini indiani

Le indagini della polizia del commissariato di Fondi hanno permesso di identificare e denunciare otto persone per la brutale aggressione, avvenuta la sera del 30 settembre, ai danni di due braccianti agricoli di nazionalità indiana. L'accusa è di lesioni aggravate in concorso.

Le vittime, due uomini di 41 anni, erano stati colpiti con bastoni e mazze ferrate e feriti anche con armi da taglio. Per entrambi si è resto necessario il trasporto al pronto soccorso dell'ospedale di Terracina, dove sono stati ricoverati per le gravi fratture agli arti riportate nel violento pestaggio. I poliziotti del commissariato dopo la  prima ricostruzione dei fatti sono riusciti con un'indagine lampo ad individuare il gruppo degli aggressori. Il movente sarebbe da ricondurre a rancori nella stessa comunità indiana. L'attività investigativa prosegue per identificare eventuali altre persone coinvolte nella feroce aggressione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento