menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scavi archeologici a Fondi: viene alla luce un frammento di un antico anfiteatro romano

L'importante scoperta è avvenuta in un terreno privato ceduto al Comune, in un'area di circa 500 metri quadrati

E' tornato alla luce nella città di Fondi un frammento di un antico anfiteatro romano. La scoperta in una proprietà privata in via Mola della Corte, ceduta da un privato al Comune. Si tratta di un ritrovamento straordinario per la città di Fondi, perché, come spiegato dall'archeologo Alfredo Moraci, solo le cittadine importanti avevano un simile edificio pubblico.

Lo scavo consentirà ora di definire l'effettiva grandezza della struttura. Il frammento rinvenuto oggi, 12 febbraio, non è ancora stato datato ed è in perfetto stato di conservazione. "Da molto tempo abbiamo lavorato ad un'intesa con la Sovrintendenza archeologica - spiega l'assessore Claudio Spagnardi - e abbiamo avviato queste opere di scavo su una proprietà di circa 500 metri quadrati nella speranza che avremmo trovato una porzione di anfiteatro romano. Oggi è una giornata importante perchè questa ipotesi è diventata realtà. Questo ci impegna ora a proseguire su questa strada e a fare i maggiori sforzi possibili per andare avanti".

"Questo piccolo frammento di muro - spiega l'archeologo Moraci - ci dà la testimonianza che a Fondi esisteva un anfiteatro, una struttura grande, in grado di accogliere migliaia di spettatori, dove si svolgevano due tipi di spettacoli: i giochi dei gladaiatori e le cacce agli animali selvatici. Era quindi un luogo di ritrovo dove si recava la popolazione per assistere ai giochi. La particolarità è che si conserva la parte superiore del'anello esterno dell'anfiteatro. Negli scavi precedenti erano emerse le fondazioni, ora la parte reticolata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento