Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Fondi

Sequestrato, pestato e rapinato: vittima un giovane meccanico. Presi i responsabili

E' accaduto a Fondi lo scorso ottobre. Un albanese di 20 anni è stato arrestato, un 17enne denunciato al tribunale dei minori

Sequestrato, picchiato e rapinato. La vittima è un meccanico di 30 anni di Fondi. I fatti risalgono all’ottobre del 2018 e per sequestro di persona a scopo di rapina ed estorsione è stato arrestato un 20enne di nazionalità albanese e denunciato un connazionale di 17 anni. L’operazione è stata conclusa questa mattina dal commissariato di polizia di Fondi, guidato dal dirigente Franco Pellegrino. Secondo la ricostruzione, la vittima era stata avvicinata dai due giovani albanesi con cui aveva condiviso il lavoro nella stessa officina.

Con una scusa i due hanno dato appuntamento al 30enne, hanno poi estratto un coltello a serramanico e lo hanno obbligato a consegnare loro il portafoglio, il telefono cellulare e le chiavi della sua auto. A quel punto, si sono diretti con la vittima nella zona del mare, dove è iniziato un vero e proprio pestaggio. Subito dopo, quando il 30enne era ormai piegato dal dolore, è stato trasportato con la forza in centro città davanti a uno sportello bancomat. Qui i due malviventi lo hanno costretto a rivelare il pin della sua carta e con queta hanno effettuato un prelievo di alcune centinaia di euro. L'auto si è poi diretta di nuovo in una zona periferica e isolata, dove il 30enne è stato di nuovo pestato selvaggiamente. 

L'incubo del fondano è finito solo quando i suoi aguzzini hanno deciso di tornare a Fondi e di abbandonarlo. La vittima, dopo aver fatto ricorso alle cure dell'ospedale, ha denunciato tutto e da quel momento è scattata l'indagine. 

Gli uomini del commissariato sono riusciti ad individuare i due responsabili. Il maggiore era però tornato in Albania. Gli investigatori, con uno stratagemma, sono riusciti a farlo tornare e appena il giovane è rientrato lo hanno arrestato per sequestro di persona a scopo di rapina, estorsione e lesioni aggravate. Questa mattina per lui si sono aperte le porte del carcere di Latina, mentre il complice minorenne è stato denunciato per gli stessi reati al tribunale dei minori di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato, pestato e rapinato: vittima un giovane meccanico. Presi i responsabili

LatinaToday è in caricamento