rotate-mobile
Caos in caserma / Formia

Arrestato per rapina e scarcerato, si ripresenta in caserma e viene fermato di nuovo

In manette un 22enne tunisino, arrestato nei giorni scorsi insieme ad altri due complici connazionali per il reato di rapina

Caos alla caserma dei carabinieri di Formia dove nella giornata di ieri tre persone, già arrestate in precedenza e rinchiuse nel carcere di Cassino per il reato di rapina, hanno aggredito i militari. La notizia è stata ripresa dall'edizione locale del Messaggero. L'arresto risale ai giorni scorsi, all'aba di domenica preciaamente, quando i tre giovani di nazionalità tunisina, di 18, 20 22 anni, insieme ad altri due complici riusciti a fuggire, sono stati notati mentre aggredivano in strada un cittadino bengalese allo scopo di sottrargli il portafoglio e una collanina. Poco dopo hanno tentato una rapina ai danni di un altro operaio bengalese. Una segnalazione da parte di una residente di via Lavanga, ha però fatto convergere le pattuglie dei carabinieri sul posto, che in breve hanno rintracciato i tre componenti del gruppo arrestandoli per rapina e tentata rapina.

Dopo essere stati scarcerati, i tre si sono però ripresentati alla caserma di Formia chiedendo la restituzione degli oggetti che gli erano stati sequestrati, in particolare di un telefono cellulare. Come chiarito dall'Arma, il 22enne ha cercato di sottrarsi al controllo dei militari e ha cominciato a percorrere a piede le strade cittadine mettendo a rischio anche l'incolumità degli utenti della strada. I carabinieri lo hanno dunque inseguito e bloccato poco dopo arrestandolo in flagranza di reato per resistenza a èubblico ufficiale. Il ragazzo è stato temporaneamente trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del giudizio per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per rapina e scarcerato, si ripresenta in caserma e viene fermato di nuovo

LatinaToday è in caricamento