rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Formia

In cinque aggrediscono e rapinano due operai

E' accaduto a Formia, dove sono finiti agli arresti tre giovanissimi. Indagini in corso dei carabinieri per identificare gli altri due complici fuggiti

Tre giovani cittadini stranieri di nazionalità tunisina sono stati arrestati dai carabinieri di Formia, accusati di rapina e tentata rapina. Hanno rispettivametne 18, 20 e 22 anni e sono irregolari sul territorio nazionale e già gravati da precedenti di polizia. Nelle prime ore del mattino di domenica 27 agosto, in via Lavanga, insieme ad altri due complici, hanno aggredito con un coltello due cittadini bengalesi di 19 e 26 anni, entrambi operai residenti a Formia.

Il primo episodio si è verificato ai danni del 26enne, al quale è stato sottratto il portafoglio contenente la somma di 50 euro insieme a una collanina. Le urla di una donna che passava lungo la strada e che ha assistito alla scena di violenza hanno fatto rapidamente allontanare i malviventi. Ma i cinque uomini, lungo la via di fuga, hanno poi individuato una seconda vittima, cercando di aggredirla e di rapinarla. La stessa signora ha dato l'allarme alla centrale operativa dei carabinieri che ha fatto convergere sul posto le pattuglie della compagnia che erano già operative per un controllo del territorio.

I militari del Norm- sezione radiomobile, della tenenza di Gaeta e dei comandi di Castelforte e Scauri, sopraggiunti in supporto dei colleghi della stazione di Formia, hanno individuato a stretto giro tre dei cinque rapinatori responsabili delle aggressioni. Le due vittime, rimaste ferite nella colluttazione, sono state soccorse e trasportate in ospedale, con prognosi di 10 e 7 giorni. I tre sono dunque finiti agli arresti e le successive perquisizioni hanno consentito di ritrovare, oltre alla collana sottratta al 26enne, anche alcuni grammi di hashish. Per questa ragione è scattata anche una segnalazione alla competente autorità amministrativa. Gli arrestati, così come poi disposto dal sostituto procuratore di turno, sono stati in seguito trasferiti presso il carcere di Cassino. Proseguiranno le attività investigative dell’Arma dei carabinieri finalizzate all'identificazione degli altri due complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cinque aggrediscono e rapinano due operai

LatinaToday è in caricamento