rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sanità / Formia

Le criticità del Dea di I livello: i candidati Rsu e Uil Fpl scrivono alla direttrice generale della Asl

In una nota viene segnalata una grave carenza di organico in molti reparti dell'ospedale: da medici a infermieri e personale oss

I candidati Rsu Asl Latina insieme al coordinamento ?I love my hospital? Uil Fpl Latina scrivono una lettera alla direttrice generale della Asl Silvia Cavalli e ai sindaci del comprensorio del sud pontino facendo il punto su alcune particolari criticità che riguardano il Dea di primo livello di Formia e sui necessari servizi emergenziali rivolti all?utenza del centro-sud della provincia.

"Pur apprezzando gli impegni assunti riguardanti il progetto di potenziamento della rete dei servizi territoriali attraverso l?utilizzo dei fondi del Pnrr e condividendo la progettualità per l?ammodernamento della rete ospedaliera tramite la realizzazione del nuovo ?Ospedale del Golfo? - si legge in una nota - si deve però rappresentare una forte preoccupazione per le attuali e gravi criticità dei servizi afferenti al Dea di I livello di Formia". Le ciriticità riguardano in particolare la carenza di personale medico e infermieristico e di spazi al pronto soccorso; la grave carenza di personale ,edico, infermieristico e Oss nella Rianimazione; la carenza delle stesse figure nei reparti di Cardiologia, Utic, Emodinamica, Elettrofisiologia. Gli stessi problemi caratterizzano anche la Chirurgia, l'Ortopedia e il Centro Trasfusionale, "dove l?attuale organizzazione è preoccupante - si legge ancora nel comunicato - ed è composta da un solo medico dedicato e cinque Tslb che dovrebbero garantire una guardia h24 7".

Grave carenza di personale medico, infermieristo, ostetrico e Oss riguarda anche Ginecologia e Ostetricia, mentre mancano medici nella Patologia clinica, nella Diagnostica per immagini, nella Medicina, nella Nefrologia, Dialisi e Cal di Ponza. Analoghe criticità si registrano poi, per i candidati Rsu e il coordinamento I love my hospital Uil fpl Latina in Oncologia, Pediatria e nido e nella Direzione Medica, "dove manca il direttore medico strutturato e dedicato a tempo indeterminato".

"La nostra iniziativa - si legge ancora - non vuole essere una mera elencazione delle esistenti criticità - conclude la nota - piuttosto mira alla sensibilizzazione degli organi istituzionali affinché sia chiara l?importanza della delicata e complessa organizzazione, imprescindibile per la gestione delle urgenze/emergenze. Fortemente convinti che il Dea di I livello rappresenti un irrinunciabile patrimonio sociale per la collettività del territorio, chiediamo un intervento affinché siano effettuate le inderogabili azioni tese al reclutamento del personale, indispensabile per il buon funzionamento dei servizi emergenziali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le criticità del Dea di I livello: i candidati Rsu e Uil Fpl scrivono alla direttrice generale della Asl

LatinaToday è in caricamento