Formia Film Festival, si chiude una seconda edizione di grande successo

Tanti ospiti hanno sfilato sul RedCarpet, tra cui Claudia Gerini e Sergio Rubini. Dieci le proiezioni in concorso. Soddisfatto il direttore artistico Daniele Urciuolo: "Ho voluto alzare il livello di qualità del festival"

Grande successo per la seconda edizione del Formia Film Festival in scena dal 27 al 30 aprile presso il Multisala del Mare. Tanti gli ospiti che hanno sfilato sul RedCarpet accompaganndo le numerose novità del festival. 

Innanzitutto la partnership istituzionale con la Cineteca Nazionale, ospitata nel foyer del cinema con una mostra su Alberto Sordi celebrato anche con la visone del film “Alberto il Grande” di Luca Verdone, fra gli ospiti della quarta serata come anche l’attore Alessio Vassallo.

Il Festival si è arricchito con il laboratorio di Sergio Rubini, celebre attore regista e sceneggiatore del cinema italiano, che ha condotto una MasterClass di otto ore alla quale hanno partecipato operatori del settore e appassionati che hanno colto quest’opportunità. Inoltre, in anteprima nazionale, è stato proiettato il nuovo film di Massimo Natale “Il traduttore", alla presenza della splendida protagonista Claudia Gerini, del produttore Giampietro Preziosa e della distributrice Lucy De Crescenzo.

“La bellissima attrice Caterina Shulha, madrina di questa seconda edizione del Formia Film Festival, ha presentato le quattro serate evento insieme con il critico Emanuele Rauco. In occasione della proiezione del film “Il Professor Cenerentolo” di Leonardo Pieraccioni - raccontano gli organizzatori -, il Festival ha ospitato l’attore co-protagonista Davide Marotta, lo sceneggiatore Domenico Costanzo e il produttore Marco Belardi, vincitore di un David di Donatello per la produzione del film ‘Perfetti Sconosciuti’”.

Dieci le proiezioni in concorso di opere prime e seconde di giovani registi indipendenti, selezionate dalla giuria d’eccellenza composta dall’attore e regista Adelmo Togliani, presidente di giuria anche per questa seconda edizione, dall’attrice Lucianna De Falco, dall’autrice, attrice e regista Cristina Puccinelli, dal regista e sceneggiatore Daniele Di Biasio, dal produttore Antonio Giampaolo e dal costumista e scenografo Roberto Conforti. A Brando De Sica è stato assegnato il premio miglior cortometraggio per l’opera “Non senza di me”, ritirato con l’attore protagonista Micheal Schermi. 

“Nel valorizzare il territorio di Formia, il Festival ha ospitato nuovi talenti della settima arte e non solo. Ricordiamo l’esibizione di Amato, giovane cantante formiano, che ha incantato il pubblico della sala con il suo inedito “La Nostalgia” durante l’ultima serata”.

“Ho voluto alzare il livello di qualità del festival ospitando grandi nomi ha commentato il direttore artistico Daniele Urciuolo -. Sono contento dell’obiettivo raggiuto e di aver creato e realizzato quest’esperienza a Formia, la mia città. Anche quest’anno ho voluto ricordare il mio amico Christian ‘Oz’ Repici, giovane sceneggiatore formiano scomparso lo scorso settembre, al quale ho dedicato un premio speciale alla miglior sceneggiatura. Ringrazio tutti coloro che sostengono iniziative artistico-culturali come questa e ringrazio il Multisala del Mare di Formia per l'ospitalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento