Cronaca

Esondazione del Pontone, la Regione riconosce lo stato di calamità naturale

La Regione Lazio proclama lo stato di calamità naturale per gli eventi metereologici tra i 6 e 9 dicembre scorsi. Stanziati 725mila euro

Riconosciuto lo stato di calamità naturale per gli eventi metereologici eccezionali avvenuti tra il 6 e il 9 dicembre scorsi. Con un decreto del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è stato dichiarato lo stato di calamità anche per i comuni di Formia, Castelforte e Gaeta. Gli eventi metereologici straordinari dei primi giorni di dicembre hanno provocato danni alle infrastrutture viarie, agli edifici pubblici, alle abitazioni private e alle attività private e attività commerciali e produttive, creando situazioni di disagio alla popolazione colpita. Proprio a Formia e Gaeta l'esondazione del Pontone aveva costretto all'evacuazione di decine di abitazioni a rischio.


"La Regione - ha spiegato il consigliere del Pd Salvatore La Penna - ha inoltre prontamente stanziato, ai fini del ristoro delle spese sostenute per interventi urgenti ed immediati dalle Amministrazioni dei Comuni summenzionati, la somma complessiva di 725mila euro.  Inoltre, con il medesimo decreto, è stata avanzata la richiesta  alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Protezione Civile- del riconoscimento dello stato di emergenza. Un ringraziamento al presidente Zingaretti per la sensibilità dimostrata e per aver accolto le istanze nostre, delle amministrazioni comunali e del territorio. Anche questa volta - conclude La Penna - non  faremo mancare il nostro sostegno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esondazione del Pontone, la Regione riconosce lo stato di calamità naturale

LatinaToday è in caricamento