Operazione Touch& Go, primi interrogatori in carcere: gli indagati non rispondono al gip

I primi indagati comparsi davanti al giudice per l'interrogatorio di garanzia si sono avvalsi della facoltà di non rispondere

Primi interrogatori in carcere a carico di sei degli arrestati nell'ambito dell'operazione Touch & Go che nei giorni scorsi ha portato all'arresto di 22 persone accusate a vario titolo di traffico di stupefacenti, possesso di armi e materiali esplodenti, minacce, violenza privata e lesioni, con l'aggravante del metodo mafioso. Sono stati ascoltati per primi i fratelli Domenico e Raffaele Scotto, entrambi originari di Secondigliano, Napoli, considerati i vertici dell'organizzazione criminale che si era stabilita nel sud pontino, tra Formia e Scauri, per gestire le piazze di spaccio. Insieme a loro sono comparsi davanti al giudice anche Stefano Forte, Giovanni Nocella, Danilo Clemente e Giancarlo De Meo. Tutti però hanno scelto la strada del silenzio e si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

I nomi degli arrestati

L'operazione, conclusa il 1° luglio, è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Formia sotto il coordinamento della Dda di Roma, al termine di indagini durate oltre quattro anni grazie alle quali è stato possibile ricostruire le dinamiche criminali e le rotte della droga, soprattutto hashish, shaboo e cocaina, che arrivava dalla Spagna. Gli investigatori hanno parlato di un gruppo particolarmente potente e agguerrito, con legami con i clan di camorra campani, che in provincia di Latina era riuscito a scalzare gruppi criminali locali sostituendosi nella gestione del traffico di stupefacenti a suon di minacce e intimidazioni di fuoco.

Operazione Touch& Go: scattano gli arresti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: sono 75 in provincia, 22 solo a Latina

  • Coronavirus Latina: i contagi non si fermano, 84 casi in più in provincia. Un altro decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento