menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio di Romeo Bondanese: disposta una perizia tossicologica. Nuovi indagati per rissa

Nominata consulente per gli esami sulla vittima e gli altri ragazzi coinvolti: si indaga su alcol e droghe assunte prima della lite

La Procura del tribunale dei Minorenni  di Roma vuole fare chiarezza sulla sera in cui si è consumato a Formia l'omicidio di Romeo Bondanese, il 17enne ucciso con una coltellata il 16 febbraio in pieno centro cittadino. Come spiega Caserta News l'obiettivo è di indagare sulla possibilità che i ragazzi che hanno partecipato alla rissa sfociata nella tragedia avessero assunto alcol o sostanze stupefacenti.

La Procura ha quindi conferito l'incarico a una tossicologa del Gemelli, Sabina Strano Rossi, che dovrà effettuare test tossicologici sia sui partecipanti alla rissa sia su alcuni reperti biologici prelevati nel corso dell'autopsia su Romeo Bondanese.

Intanto, dopo l'udienza di convalida il gip ha modificato l'imputazione di omicidio ipotizzata per il 16enne di Casapulla accusato del delitto, contestando l'omicidio preterintenzionale e la rissa in concorso.La dinamica è ancora tutta da ricostruire ma il pm titolare dell'indagine ha acceso i riflettori proprio sulla rissa, notificando in questi giorni un avviso di garanzia sia al cugino di Romeo, anche lui rimasto ferito e poi dimesso dall'ospedale, sia ad altri ragazzi del gruppo della provincia di Caserta di cui faceva parte il giovane fermato per l'omicidio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento