Formia, zona rossa evacuata: iniziate le operazioni di disinnesco della bomba

Terminata la prima fase, entrano in azione gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta. Attivato un centro coordinamento soccorsi in Prefettura

Sono ufficialmente iniziate a Formia, alle 12 di questa mattina, le operazioni di disinnesco della bomba da parte degli artificieri. La zona rossa è stata quindi completamente evacuata. Le operazioni erano partite questa mattina alle 7, con il coordinamento dalla Prefettura: 16mila residenti nel raggio di 1.800 metri dal luogo del ritrovamento dell'ordigno bellico, in via Rotabile, località Rio Fresco, hanno lasciato le proprie abitazioni. Poco prima delle 11 è stato completato il trasferimento delle persone non autosufficienti. Alcuni problemi si sarebbero però riscontrati per qualche cittadino che non voleva allontanarsi dalla propria casa.

Operazioni concluse: tutti gli aggiornamenti

Terminata la prima fase, entrano così in azione gli specialisti del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta che si occuperanno dell'intervento di rimozione della spoletta, il congegno meccanico di attivazione dell'ordigno. Un'operazione che potrebbe durare anche quattro ore. Quando la bomba sarà resa inoffensiva, potrà essere trasportata presso la cava Barbetti di Priverno dove verrà fatta brillare nel pomeriggio di oggi.

In Prefettura questa mattina, dalle 8,30, è attivo il Ccs - Comitato Coordinamento Soccorsi - presieduto dal prefetto Maria Rosa Trio. Nella sede del Comune di Formia sono invece operativi il Centro Operativo Misto, coordinato dal viceprefetto vicario Vittoria Ciaramella  e dal dirigente della Protezione civile Marialanda Ippolito, e il Coc - Centro operativo comunale.

Il piano di sicurezza in città

Intanto, sono allestite ieri e sono entrate in funzione questa mattina le aree di accoglienza al Molo Vespucci e presso l'Istituto per geometri Bruno Tallini. Fino alle 20 di questa sera sarà inoltre attivo il numero messo a disposizione dal Comune di Formia per avere informazioni o segnalare casi particolari: 0771.778111. Resta attivo anche il numero telefonico messo a disposizione dalla Asl: 0773 708090. 

Concluse le operazioni di disinnesco: tutti gli aggiornamenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, nel Lazio sfiorati i 2mila casi giornalieri, 25mila i tamponi. Aumentano i guariti

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento