rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Formia

Racket degli stabilimenti balneari, quattro assoluzioni

L'indagine aveva coinvolto alcuni imprenditori titolari di attività sul litorale di Formia. Erano accusati di estorsione, atti persecutori e furto aggravato

Sono stati tutti assolti  gli imputati coinvolti nell'indagine sul racket degli stabilimenti balneari che a settembre 2020 aveva coinvolto quattro imprenditori diFormia che operano nel campo dei lidi balneari.

Nell'udienza odierna il Giudice del Tribunale di Cassino, Marco Gioia, ha stabilito che il procedimento penale a carico degli imputati, non doveva proprio nascere recependo le argomentazioni espresse dai difensori, gli avvocati Renato Ciamarra, Felice Belluomo, Alfredo Zaza d'Aulisio, Vincenzo Macari e Matteo Macari.

Le prime indagini erano iniziate nel 2019 in seguito a un atto intimidatorio ai danni di uno stabilimento di Gaeta. In quell'occasione furono cosparsi di benzina lettine e sdraio di proprietà dei titolari dell'attività di noleggio di attrezzature da spiagge, autorizzati con un'apposita concessione comunale marittima. Le intimidazioni erano poi proseguite con l'imbrattamento di vernice dell'auto del bagnino che prestava servizio presso lo stesso stabilimento balneare. Poi, erano sparite le chiavi dei servizi igienici per provocare la revoca della concessione demaniale ed era stata infine otturata con della colla la serratura di un lucchetto che assicurava l'attrezzatura da spiaggia, con il chiaro intento di impedirne l'utilizzo. 

Secondo gli investigatori, gli indagati per essere sicuri di accaparrarsi la clientela e trarre profitto, si sono resi responsabili anche del danneggiamento e della sottrazione di parti del chiosco, in particolare il bar, il kit di salvataggio, valigette di pronto soccorso e bombole di ossigeno che erano in uso all'attività commerciale.Gli stessi quattro imprenditori hanno inoltre ripetutamente molestato e minacciato i titolari del lido al fine di costringerli ad abbandonare la propria attività lavorativa. Oggi l'assoluzione dai reati  di estorsione, atti persecutori e furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Racket degli stabilimenti balneari, quattro assoluzioni

LatinaToday è in caricamento