rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Formia

Scavi dell'Eni al distributore: vengono alla luce reperti archeologici

E' successo a Formia nell'area di via Emanuele Filiberto. Primo sopralluogo del Comune e della Soprintendenza

A Formia, durante le operazioni di bonifica avviate nei mesi scorsi da parte Eni S.p.a. nel proprio distributore di in via Emanuele Filiberto, sono emersi alcuni reperti di interesse archeologico. Opus reticolato, basati e opus incerto hanno fatto si che Eni interessasse la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti.

Il Comune di Formia ha avviato dunque le operazioni di verifica del sito. Nella mattinata di oggi si è svolto, alla presenza del sindaco Paola Villa, un  primo sopralluogo al termine del quale la Soprintendenza, rappresentata da Gianluca Melandri, funzionario archeologo, ha chiesto ai rappresentanti di Eni di ampliare i lavori di verifica. L'amministrazione comunale, la Soprintendenza ed Eni apriranno inoltre nelle prossime settimane un tavolo di confronto per verificare i possibili sviluppi del sito, ampliarne le conoscenze archeologiche e soprattutto pianificare gli interventi sull'intera area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavi dell'Eni al distributore: vengono alla luce reperti archeologici

LatinaToday è in caricamento