menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Formia, sequestrati 65 chili di botti illegali: erano stoccati in un garage in pieno centro

La scoperta della guardia di finanza all’interno di una rimessa di un condominio a pochi passi da una scuola: “Erano estremamente pericolosi”. Un arresto

Più di 640 botti illegali sono stati scoperti, e sequestrati, dalla guardia di finanza della Compagnia di Formia. Gli ordigni pirotecnici di produzione “casalinga” erano nascosti all’interno di un garage di un condominio in pieno centro, a pochi passi da una scuola elementare. Un uomo del posto è stato arrestato per i reati di trasporto e detenzione abusiva di materiale esplodente connotato da elevata micidialità.

L’operazione è scattata a seguito di un monitoraggio costante della zona effettuato dalle fiamme gialle nell’ambito del servizio di controllo del territorio, con particolare riguardo proprio al mercato illegale dei “fuochi d’artificio” in questo periodo dell’anno e con il Capodanno ormai alle porte. I finanzieri, infatti, avevano notato un andirivieni di persone e movimenti di mezzi tali da far sospettare l’esistenza di un traffico illecito; per questo si è deciso di procedere, una volta acquisiti sufficienti elementi, a un controllo più accurato.

Il blitz della guardia di finanza: maxi sequestro di botti illegali

La perquisizione ha permesso di rinvenire circa 65 chili di ordigni pirotecnici illegali, artigianalmente confezionati. Gli “articoli”, spiegano dalla guardia di finanza, erano “estremamente pericolosi in considerazione proprio della produzione ‘casalinga’ e della carica esplosiva”; erano “stati approvvigionati in vista delle imminenti festività di fine anno e avrebbero potuto fruttare, approssimativamente, oltre 10.000 euro una volta immessi sul mercato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento