Cronaca Formia

Sversamento fognario sulla spiaggia e in mare: scatta una denuncia

La segnalazione arrivata alla Guardia costiera da un operatore balneare di Formia che si è accorto del liquido maleodorante che arrivava sulla spiaggia affollata di bagnanti

Uno sversamento di acque reflue maleodoranti sulla spiaggia di Formia, a Vindicio, alla presenza di numerosi bagnanti che affollavano il litorale. Un operatore balneare ha inviato una segnalazione alla Guardia costiera e i militari hanno accertato l'effettiva fuoriuscita di acque maleodoranti da uno scolo di acque bianche comunali, a ridosso del primo tratto di spiaggia libera di Vindicio.

Sono stati allertati quindi l'ufficio Ambiente del Comune di Formia, la polizia locale e la società Acqualatina nonché il personale tecnico dell'Arpa Lazio che ha effettuato sul posto due campionamenti, uno direttamente nello scarico e uno nello specchio d'acqua antistante, per verificare mediante analisi microbiologiche la natura del liquido sversato. Le verifiche hanno permesso di accertare che il liquido era proveniente, tramite la condotte di “acque bianche” comunali, da un pozzetto di acque reflue domestiche di un parco residenziale della zona. A causa della cattiva manutenzione del pozzetto, si stava verificando un trafilamento delle acque nere, destinate alla rete fognaria cittadina, all’interno della condotta delle acque meteoriche. Tutto si è riversato successivamente in spiaggia e quindi, inevitabilmente, in mare.

Il personale tecnico ha quindi provveduto alla risoluzione del problemam ripristinando il corretto deflusso delle acque reflue all’interno della rete fognaria e bonificando l’area interessata dallo sversamento.I militari della Guardia Costiera di Formia, insieme alla polizia locale, hanno invece identificato l’amministratore del parco residenziale, M.P. 44 anni di Formia, che verrà denunciato all'autorità giudiziaria per i reati di inquinamento ambientale e deturpamento di bellezze naturali, tenuto conto che lo sversamento è avvenuto nelle acque sensibili del Golfo di Gaeta.

L’intervento immediato della Guardia Costiera e la sinergia con gli uffici comunali hanno scongiurato che l’attività illecita potesse avere conseguenze dannose ancora più gravi per l’ambiente marino. Il compartimento marittimo di Gaeta, con il personale dell'Arpa, sta effettuando da tempo un monitoraggio costante e capillare delle acque di balneazione, attraverso campionamenti ordinari e straordinari in seguito alle segnalazioni arrivate dagli utenti e verifiche sul corretto funzionamento dei depuratori costieri della provincia.

foto scarico vindicio-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamento fognario sulla spiaggia e in mare: scatta una denuncia

LatinaToday è in caricamento