Formia, contrasto alla pesca illegale: sequestrato tonno rosso di 70 chili. Maxi multa

L’attività della Guardia Costiera presso la banchina Azzurra del porto

Operazione di contrasto alla pesca illegale della Guardia Costiera questa mattina presso la banchina Azzurra del porto di Formia. Una “grave violazione” nel corso del servizio è stata riscontrata dai militari dell’Ufficio Locale Marittimo.

A bordo di una unità da pesca professionale della locale marineria, è stato infatti rinvenuto un esemplare di tonno rosso di circa 170 cm di lunghezza e 70 kg di peso, illegalmente pescato e detenuto a bordo, e spiegano dalla Guardia Costiera, “destinato sicuramente al ‘mercato nero’ di tale prelibato prodotto ittico”.  La vendita avrebbe presumibilmente fruttato un guadagno di almeno 2.500/3.000 euro. Per il comandante dell’unità da pesca è scattata la sanzione amministrativa di oltre 2.600.

Durante gli accertamenti dei militari, però, l’uomo, “visivamente turbato ed infastidito dall’essere stato colto in flagranza”, in un gesto d’impeto, ha rigettato il tonno nelle acque portuali. Un gesto, quello del cercare di disfarsi dell’esemplare per sottrarsi ai controlli, che gli è costata una seconda sanzione da 2.000 euro, oltre alla trascrizione della grave infrazione commessa sulla licenza di pesca dello stesso comandante del motopesca.

Solo l’intervento del sommozzatore ha permesso, non senza difficoltà, di recuperare l’esemplare di poi posto sotto sequestro. “Purtroppo - spiega la Guardia Costiera -, la permanenza di alcune ore nelle acque portuali del prodotto ittico e l’elevata temperatura di questi giorni, non ha consentito di far intervenire il personale veterinario dell’Asl in tempo utile ad accertarne l’idoneità al consumo umano, cosa che avrebbe permesso di destinarlo in beneficienza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine la Guardia Costiera ci tiene a ricordare che “le catture accessorie di esemplari di tonno rosso da parte di unità da pesca professionali non espressamente autorizzate a tale tipo di pesca, devono svolgersi entro definiti limiti (quote) e nel rispetto di precise procedure, come sancito da normative nazionali e comunitarie nell’ambito di specifici piani di gestione a tutela degli stock ittici. Lo scorso 18 giugno, il M.I.P.A.A.F. – Direzione Generale della Pesca, ha espressamente vietato le catture accessorie di tonno rosso in quanto è stata raggiunta la quota assegnata all’Italia”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento