rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Formia

Il vento rende impossibile l'attracco a Formia: 12 ore in mezzo al mare

Tira forte vento al porto e il traghetto partito dall'isola di Ponza alle 5.30 del mattino non può ormeggiare. Solo nel tardo pomeriggio i passeggeri hanno raggiunto la terraferma

Un’odissea lunga 12 ore. Tanto è durata la disavventura vissuta nella giornata di ieri dai passeggeri, tra cui alcuni dializzati, del traghetto Quirino della Laziomar.

Partito alle 5.30 dall’isola di Ponza era atteso a Formia per le 8.30. Quando però, è arrivata sulla terraferma, dopo tre ore di viaggio, la nave non è riuscita ad ormeggiare a causa del fortissimo vento che ne ha impedito le manovre in piena sicurezza.

Dopo qualche tentativo, la Capitaneria di Porto ha dirottato il traghetto al porto di Gaeta dove, però, sono stati riscontrati gli stessi problemi sempre dovuti al forte vento.

Da quel momento in poi un’attesa lunga 12 ore prima di poter rimettere piede a terra. La Guardia Costiera ha dato ordine al comandante di restare bloccato fuori dal porto in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo.

IL VIDEO DEL TRAGHETTO QUIRINO

E così il traghetto per tutto il resto della mattinata e fino al tardo pomeriggio è rimasto a largo di Gaeta.

Dopo lunghe ore passate in mezzo al mare, intorno alle 17.30 il capitano ha capito che finalmente le condizioni erano buone per rientrare al porto.

Ad attendere i passeggeri anche il vice presidente della Laziomar Maria Terenzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vento rende impossibile l'attracco a Formia: 12 ore in mezzo al mare

LatinaToday è in caricamento