Miasmi al Fosso della Ficoccia: acque altamente contaminate da liquami

Arrivano i risultati delle prime analisi dell'Arpa sui campioni idrici prelevati nei giorni scorsi. L'Arpa precisa che si tratta di una contaminazione di prevalente origine fecale. Avviata la pulizia del fosso

L’Arpa Lazio rende noti i primi risultati delle analisi compiute sui campioni idrici prelevati giovedì scorso, 26 ottobre, dal Fosso della Ficoccia, nei pressi del quale da diversi giorni sono stati avvertiti forti odori e miasmi che hanno causato allarme tra i cittadini di Aprilia e nel comprensorio scolastico di via Carroceto.

La contiguità del fosso con la sede dell’istituto “Antonio Meucci”, ha influito in modo determinante sullo svolgimento dell’attività didattica, inducendo la popolazione studentesca a sospendere le attività didattiche. L’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale spiega che “i risultati analitici chimici e microbiologici finora ottenuti evidenziano che trattasi di acque altamente contaminate da liquami di prevalente origine fecale”. L’amministrazione comunale sta provvedendo al pompaggio di acqua con un’autobotte per permettere il naturale deflusso delle acque che allo stato risultano stagnanti nel fosso. L’irrigazione proseguirà anche nel pomeriggio di oggi e nella giornata di domani.

Il Consorzio di Bonifica, inoltre, per quanto di sua competenza ha avviato i lavori di pulizia del fosso, mentre proseguono intanto le indagini per risalire agli autori degli sversamenti sul territorio di Lanuvio che hanno causato i miasmi avvertiti sensibilmente anche ad Aprilia. Giovedì mattina partiranno poi i sopralluoghi da parte delle polizie locali di Lanuvio e Aprilia anche con la sezione di Roma dell’Arpa e le Asl di competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento