rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Da Latina a Roma per spacciare in metro, in manette due fratelli

E' accaduto ieri nella Capitale. I due, di 36 e 40 anni, erano stati notati dai carabinieri mentre si aggiravano sulla linea b, alla fermata Laurentina. Alla vista dei militari hanno tentato di disfarsi di una bustina di cocaina

Nonostante fosse sottoposto al regime di sorveglianza speciale, con il divieto di allontanarsi dal Comune di residenza, Latina, si era allontanato fino a Roma. E qui è stato arrestato insieme al fratello maggiore per detenzione e spaccio di droga, oltre che per coltivazione di sostanza stupefacente e inosservanza degli obblighi di sorveglianza speciale.

I due fratelli, di 36 e 40 anni, entrambi residenti a Latina, nullafacenti e già noti alle forze dell'ordine, sono stati notati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Eur mentre si aggiravano co fare sospesso alla fermata Laurentina della Metro B.

Alla vista dei militari hanno cercato di disfarsi di una bustina di cocaina che nascondevano in tasca ma il gesto è stato notato dai carabinieri che li hanno fermato e perquisiti. Nella tasca di un giubbotto i militari hanno ritrovato altre dosi di hashish e marijuana insieme a 350 euro, ritenuto provento dell'attività di spaccio.

In casa i due fratelli nascondevano altro stupefacente: 80 dosi di marijuana, oltre a vasi di platica e altro materiale occorrente per coltivare piante di marijuana in un piccola serra che era stata allestita in un garage dell'abitazione. 

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e per i due pusher sono scattate le manette 


 

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/fratelli-pusher-metro-b-laurentina.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Latina a Roma per spacciare in metro, in manette due fratelli

LatinaToday è in caricamento