Fugge all'alt della polizia e semina il panico in centro: centauro finisce agli arresti

E' accaduto ieri sera, sabato 5 maggio, a Latina. L'uomo è stato inseguito dalla volante e poi identificato attraverso il numero di targa

Non si è fermato all'alt della polizia e ha proseguito la sua corsa in sella a una moto, seminando il panico nel centro cittadino di Latina. E' accaduto ieri sera, 5 maggio, intorno alle 19. Una pattuglia della Volante, ferma in Piazza San Marco, ha intimato l'alt al conducente del mezzo ma l'uomo, 30 anni, non si è fermato e ha percorso a folle velocità le strade del centro attraversando gli incroci con il semaforo rosso e arrivando fino in via Isonzo.

E' iniziato quindi un inseguimento, nel corso del quale gli equipaggi della Volante sono riusciti a prendere il numero di targa della moto e risalire all'identità del proprietario. Poco dopo si sono quindi presentati a casa sua, superando le resistenza del fratello dell'uomo. Ancora ignoti i motivi della fuga del centauro, incensurato, che è finito agli arresti per resistenza. Una denuncia è scattata anche a carico del fratello. 


 

-

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento