menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I funerali di Willy Monteiro: bandiere a mezz'asta anche nei Comuni pontini

I sindaci della provincia aderiscono all'iniziativa dell'Anci Lazio per partecipare al dolore della perdita del giovane barbaramente ucciso a Colleferro. Il messaggio del sindaco Coletta

Da nord a sud della provincia, da Aprilia a Minturno, i sindaci pontini hanno aderito all'iniziativa dell'Anci e oggi, nel giorno dei funerali di Willy Monteiro, il ragazzo di 21 anni barbaramente ucciso dopo un pestaggio a Collferro, ci saranno bandiere a mezz'asta sugli edifici dei Comuni. I funerali si sono celebrati infatti oggi, 12 settembre, al campo sportivo del Comune di Paliano e l'Anci Lazio ha chiesto a tutti i Comuni di partecipare al dolore di questo tragico momento.

"Con le bandiere "abbassate" la città di Formia - ha detto il sindaco Paola Villa - ricorda il giovane Willy Monteiro Duarte. Tutto è assurdo. Non basta l'indignazione. Una storia dove ci si può ritrovare di tutto, violenza, razzismo, esaltazione, vigliaccheria del branco. Una storia che non ha né capo né coda. Inutile trovare spiegazioni, cercare di capire. La tragica, violenta morte di Willy è senza scuse, senza ragioni. Con le bandiere "abbassate" la città di Formia si vuole fermare, perché davanti a tutto questo, ognuno si assuma la responsabilità di ciò che fa, di ciò che è, di ciò che potrebbe fare".

Non ci si abitua mai alla perdita di un ragazzo - ha commentato anche il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi -  ancor più quando la sua scomparsa è dovuta ad un vile atto di violenza, e non ci si capacita del perché possa essere accaduta. A 22 anni un giovane dovrebbe inseguire i suoi sogni e costruire il proprio futuro e non pensare a come difendersi dalla sopraffazione fisica dei suoi coetanei. Che la tristezza e lo sconforto del momento ci inducano ad una riflessione più ampia, che ci spronino a domandarci il perché di un simile episodio e allo stesso tempo a trovare risposte ai nostri interrogativi: non serviranno a tornare indietro nel tempo ma sono imprescindibili affinché tali tragedie possano non ripetersi. Alla famiglia e alla comunità di Paliano, voglio rivolgere la vicinanza di tutta la città di Sabaudia”.

Dal sindaco di Latina Damiano Coletta un commosso ricordo: "Ciao Willy, ragazzo coraggioso e altruista, simbolo della parte sana di questo Paese che non vuole arrendersi alla violenza e alla prevaricazione. Grazie del profondo insegnamento che ci hai lasciato e scusaci se non abbiamo fatto abbastanza come società per proteggerti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento