Su un furgone rubato, 29enne fermato. Possibili collegamenti con la “banda del bancomat”

Il giovane, accusato di ricettazione, durante un controllo ad Aprilia è stato trovato in possesso di un furgone rubato ad Anzio. In corso indagini per accertare la sua eventuale complicità con la banda che si serve di mezzi pesanti per sradicare bancomat

Un giovane fermato dai carabinieri per ricettazione ad Aprilia.

Il ragazzo di 29 anni, durante un servizio di controllo del territorio a infrenare i reati di natura predatoria dei carabinieri, è stato infatti trovato in possesso di un furgone marca Renault Traffic risultato rubato nel febbraio scorso ad Anzio.

Il giovane,di nazionalità rumena, in Italia senza fissa dimora, con pregiudizi di polizia, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto e tradotto nel carcere di Latina, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il mezzo ritrovato è stato poi restituito al legittimo proprietario.

I RISVOLTI - Il fermo del giovane potrebbe avere degli importanti risvolti: sono in corso, infatti, ulteriori  indagini per accertare la sua eventuale complicità con la cosiddetta "banda dei bancomat", la quale utilizza, per mettere a segno i propri “colpi”, furgoni rubati sui quali vengono caricati i bancomat dopo essere stati sradicati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento