Furti in abitazioni, ladri in fuga bloccati dalla polizia dopo un inseguimento. Un arresto

L’attività nella notte a Lenola; i due complici del 65enne ammanettato sono riusciti a scappare. Recuperati i borsoni con l’ingente refurtiva e gli arnesi usati per forzare le porte

Scene da film la notte scorsa a Lenola dove la polizia è intervenuta per bloccare la fuga di tre ladri a bordo di un’auto. Uno è stato arrestato, un 65enne pluripregiudicato di Napoli, mentre i due complici sono riusciti a scappare. 

L’operazione della Squadra Mobile insieme agli agenti del Commissariato di Fondi è scattata a seguito di appositi servizi info-investigativi pianificati nel sud pontino grazie ai quali gli investigatori hanno appreso che un’auto sospetta, con tre persone a bordo, si stava dirigendo nel piccolo paese di Lenola per mettere a segno dei furti. Dopo una serie di appostamenti, i poliziotti hanno individuato la vettura nel centro storico proprio mentre le tre persone, appena uscite da un portone con dei borsoni, salivano a bordo prima di darsi ad una precipitosa fuga.

Ne è nato un inseguimento tra le vie del piccolo paese con gli agenti impegnati a bloccare un’Opel Corsa di colore grigio, su cui era stata apposta la targa di un’altra vettura. L’inseguimento è terminato poco dopo, in una strada fuori dal paese. Appena fermata l’auto, due dei tre occupanti sono riusciti a scappare nelle campagne adiacenti, mentre il terzo, il 65enne seduto sul sedile posteriore, è stato invece arrestato

Le ricerche dei due uomini in fuga hanno dato esito negativo, mentre nell’auto è stato possibile per gli agenti recuperare due borsoni con la refurtiva, vale a dire monili ed oggetti in argento, varie medaglie di benemerenza della Repubblica Italiana e cospicua bigiotteria rubati all’interno dello stabile dal quale i tre erano stati visti uscire. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tornata sul posto per un sopralluogo la polizia ha anche trovato gli arnesi utilizzati per forzare le porte degli appartamenti e rintracciato i proprietari, ai quali è stata restituita la refurtiva rinvenuta. Terminate le formalità di rito, il 65enne arrestato è stato portato in carcere a Latina mentre sono in corso le ricerche dei due complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento