Sabato, 13 Luglio 2024
Le indagini / Aprilia

Scacco alla banda che svaligiava le case durante le sagre: rubati oro, gioielli e soldi

I colpi a segno l’estate scorsa tra Viterbo, Siena e Arezzo; denunciati tre uomini di Aprilia incastrati dai carabinieri

Sono stati i carabinieri, al termine di mirate indagini, a disarticolare la “banda delle sagre”, il gruppo che approfittando di feste e manifestazioni metteva a segno furti all’interno delle abitazioni. Tre uomini di 22, 28 e 49 anni, tutti residenti ad Aprilia, sono stati denunciati dai carabinieri della Stazione di Cetona, in provincia di Siena.

I colpi, infatti, sono stati messi a segno tra il giugno e il luglio dello scorso anno tra le province di Viterbo, Siena e Arezzo, sempre con lo stesso modus operandi. Dagli accertamenti, infatti, è emerso che prima dei colpi i tre avrebbero eseguito sopralluoghi a seguito dei quali, al calare della sera, avrebbero colpito approfittando del fatto che le abitazioni erano vuote con i proprietari che si trovavano alla festa paesana di turno. Anche la tecnica per intrufolarsi nelle abitazioni sarebbe stata sempre la stessa: piede di porco per forzare porte e finestre e poi fare irruzione nelle case da svaligiare.

Come riporta ViterboToday, venivano rubati soprattutto oro, argenteria, gioielli e soldi. Di diverse migliaia di euro il valore complessivo del bottino.

L'indagine è partita dalla segnalazione di un cittadino che aveva notato un'auto sospetta nei pressi della propria abitazione. I carabinieri sono riusciti a individuare prima il veicolo per poi risalire ai tre uomini di Aprilia, grazie anche al fatto che a luglio scorso erano già stati arrestati sempre per furto e avevano dato vita a un inseguimento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scacco alla banda che svaligiava le case durante le sagre: rubati oro, gioielli e soldi
LatinaToday è in caricamento