Furti in serie a Perugia, 62enne latitante arrestato dai carabinieri ad Aprilia

Era irreperibile da un anno, latitante in relazione all'ordinanza della custodia cautelare in carcere emesso dal tribunale di Perugia in quanto responsabile di numerosi furti nella provincia umbra

Latitante da circa un anno è stato arrestato dai carabinieri ad Aprilia; le manette sono scattate ai polsi di un uomo di 62 anni. 

L’operazione dei militari della locale Stazione nella giornata di ieri nel corso di un servizio coordinato per il controllo del territorio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dei  reati predatori, in materia di stupefacenti ed alle violazioni relative sicurezza stradale, unitamente ai colleghi del comando Carabinieri Antisofisticazione Monetaria di Roma e del Nucleo Cinofili di Roma-Santa Maria Galeria. 

Al termine di mirate indagini svolte con la collaborazione dei carabinieri della Compagnia di Perugia, il 62enne latitante in relazione all’ordinanza della custodia cautelare in carcere emesso dal tribunale di Perugia è stato arrestato; nel 2015 si era reso irreperibile alla cattura in quanto responsabile di numerosi furti avvenuti nella predetta provincia. 

E’ stato sottoposto al regime degli arresti domiciliare presso l’abitazione del foglio.

I CONTROLLI - I controlli dei carabinieri della Stazione di Aprilia hanno poi portato alla denuncia di 4 persone. In particolare è stato deferito un uomo di 21 anni di origini tunisine poiché a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di due telefoni cellulari risultati oggetto di furti, il primo denunciato il 3 novembre presso la Stazione dei carabinieri Ceppaloni (Benevento), il secondo a Campoverde una settimana fa. 

Sono stati denunciati poi un 41enne alla guida di furgone Fiat Iveco con tagliando di revisione di nazionalità bulgara contraffatto, un 21enne sorpreso alla guida di un’auto sprovvisto di patente perché revocata, e una 26enne per non essere stata trovata presso l’abitazione dove era sottoposta agli arresti domiciliari in ottemperanza all’ordinanza emessa dal tribunale di Pescara per il reato di furto in abitazione, commesso in quel centro nel mese di settembre u.s.

Segnalato infine alle Prefettura un 29enne poiché a seguito di  perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr. 11,8 di marijuana.

Inoltre sono state contestate 20 sanzioni amministrative per violazione al codice della strada, effettuati 3 sequestri di autoveicoli e ritirate 5  patenti di guida.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento