Furti nel deposito Conad, sgominata “banda dei pallets”. Preso 40enne che vive a Latina

L'operazione dei carabinieri a Civitavecchia che ha messo fine ad una serie di colpi che andava avanti da mesi. Arrestati per furto aggravato continuato due autotrasportatori, uno è un uomo di origini romene da tempo residente a Latina

Sgominata la cosiddetta “banda dei palltes” dai carabinieri di Civitavecchia che hanno arrestato due autotrasportatori, un 40enne di origini romene che vive da tempo a Latina e un 56enne toscano della provincia di pida. 

Le indagini erano state avviati dai militari in seguito alle numerose segnalazioni per insoliti “ammanchi” di paletts in legno (pedane per la movimentazione di merci), dal gennaio scorso presso il deposito Conad nella zona industriale di Civitavecchia, che rifornisce ogni mattina tutto il Lazio e metà della Toscana di alimentari.

Indagini che, grazie a servizi di osservazione e controllo, alle immagini delle telecamere di videosorveglianza e all’analisi del transito di mezzi all’interno della struttura, hanno permesso di accertare che, spiegano i carabinieri in una nota, “quelli che certamente erano da classificare come furti, avvenivano in coincidenza del passaggio di due autotrasportatori i quali, una volta fermati, sono stati trovati in possesso di una cinquantina di pedane, appena asportate illegittimamente dal deposito”.

I successivi riscontri hanno poi portato ad appurare che i due avrebbero asportato in totale circa 9000 pallets, per poi rivenderli a differenti depositi del Lazio, con un giro d’affari di svariate migliaia di euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, che non hanno fornito alcuna giustificazione, sono stati arrestati dai carabinieri a seguito dell’ennesimo furto perpetrato e associati alla Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sequestrati anche gli autocarri utilizzati per i furti e restituito ai legittimi proprietario i pallets rinvenuti nella disponibilità dei soggetti, che dovranno rispondere del reato di furto aggravato continuato per tutti gli episodi riscontrati a loro carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento