Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Priverno

Furti a Priverno, preoccupati i cittadini. Il sindaco invita alla calma

L'intervento del primo cittadino in relazione ad una serie di furti avvenuti da dopo Capodanno: "No ad allarmismi, sì al sereno confronto; solidarietà alle vittime e piena fiducia nel lavoro delle forze dell'ordine"

No ad allarmismi, sì al sereno confronto”: con queste parole il sindaco di Priverno interviene, invitando alla calma, in seguito ad una serie di furti che si sono verificati nel piccolo comune lepino a partire dalla notte di Capodanno.

Nell’esprimere “la più convinta solidarietà nei confronti delle vittime degli atti criminosi”, il primo cittadino Delogu cerca di tranquillizzare la cittadinanza; “occorre evitare eccessivi allarmismi – prosegue -, perché, dai dati in possesso delle autorità, non si tratta di un fenomeno eccezionale rispetto alla media dei reati predatori di questa natura avvenuti negli anni passati sul territorio. Questo non significa che il fenomeno vada sottovalutato, al contrario l’interesse dell’amministrazione e delle autorità è massimo”.

“Rispetto a questi episodi di microcriminalità che stanno preoccupando i nostri concittadini – prosegue il sindaco – l’amministrazione è in stretta collaborazione e in costante contatto con il locale Comando Stazione dei Carabinieri, nel cui lavoro abbiamo sempre risposto e continuiamo a riporre la massima fiducia. Quando sono in corso indagini così delicate è meglio evitare l’eccessivo clamore. Sarebbe troppo facile approfittare dell’emergenza per mettersi in evidenza o acquisire consenso con facili proclami, giocando sulle legittime paure e sulla giusta preoccupazione delle persone.

Credo che – continua il primo cittadino – vadano, invece, messe in campo azioni concrete e atteggiamenti responsabili. In questi casi, dove vige il più stretto riserbo istruttorio ed ogni intervento pubblico potrebbe costituire un ostacolo o, addirittura, pregiudicare le indagini in corso, la cosa più giusta da fare è lasciar lavorare le forze dell’ordine e le istituzioni. Questo fanno le amministrazioni serie: lavorano costantemente, e spesso in silenzio, per la sicurezza dei propri cittadini.

Garantire la sicurezza oggi, in un paese come Priverno (che – vorrei ribadire – al di la di sporadici episodi, è un territorio fondamentalmente sicuro), è possibile soltanto facendo rete e stringendo una stretta collaborazione con tutti i presidi istituzionali e le realtà presenti sul territorio. Questo abbiamo sempre fatto e questo stiamo continuando a fare”.

 Il sindaco conclude valorizzando l’importanza dell’unione di intenti. “Ben venga dunque il confronto, aperto però non sull’onda dell’emergenza e sulla spinta dell’emozione che generano episodi criminosi di questo tipo, ma occorrerebbe farlo a mente fredda, lasciando che in questa fase le forze di sicurezza possano operare in piena tranquillità per la nostra tutela”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a Priverno, preoccupati i cittadini. Il sindaco invita alla calma

LatinaToday è in caricamento