rotate-mobile
Cronaca

Furto di rame, treni in ritardo e cancellati: disagi per i pendolari

Mattinata da incubo anche per i pendolari pontini della tratta Napoli-Formia-Roma; il furto di rame all’alba ha causato non pochi problemi con treni che sono stati cancellati e altri che hanno accumulato ritardi fino a 50 minuti

Ancora disagi e ancora una mattina da incubo per i pendolari pontini. A causa di furti di cavi di rami, ritardi e cancellazioni dei treni si sono verificati questa mattina lungo la tratta Napoli-Formia-Roma.

Il colpo questa mattina all’alba quando i ladri sono entrati in azione portando via il prezioso oro rosso e causando un guasto al sistema di distanziamento dei treni fra Napoli e Casoria.

Come fanno sapere da Trenitalia, ritardi ritardi tra 20 e 50 minuti sono stati registrati per 6 Frecce e 14 treni regionali mentre c’è stata la cancellazione di 5 treni regionali tra le 5.45 e le 9.30, con la circolazione tornata progressivamente alla normalità dopo l’intervento delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana.

“L’asportazione di materiale tecnico in rame - si legge in una nota di Trenittalia - non compromette la sicurezza del traffico ferroviario e non costituisce pericolo per i viaggiatori. Le tecnologie dei sistemi per la gestione della circolazione rilevano immediatamente le anormalità con la conseguente attivazione di specifici protocolli che consentono ai treni di continuare a viaggiare, sebbene rallentati, con ritardi più o meno contenuti a seconda dei casi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di rame, treni in ritardo e cancellati: disagi per i pendolari

LatinaToday è in caricamento