Raid in serie a Latina Scalo, D’Achille: “Attacco ai beni comuni. Bisogna intervenire”

Dopo i furti e gli atti vandalici che hanno interessato biblioteca comunale e scuole, convocata per venerdì 3 maggio la Commissione Cultura e Scuola. Il presidente: "Subito un sistema di telecamere"

Il raid alla biblioteca comunale di Latina Scalo

E’ stata convocata per venerdì 3 maggio la Commissione Cultura e Scuola durante la quale si parlerà dei furti e dei raid vandalici che nei giorni scorsi hanno interessato nella zona di Latina Scalo sia la biblioteca comunale e che i plessi scolastici.

“I furti e gli atti vandalici negli edifici pubblici di Latina Scalo – commenta Fabio D’Achille, consigliere comunale di Lbc e presidente della commissione Cultura e Scuola – stanno diventando un problema sempre più serio ed è nostro dovere proporre interventi che possano mettere un freno a questo fenomeno, che colpisce beni comuni come le scuole e la biblioteca, e che lascia un senso di insicurezza nei cittadini che non può essere ignorato”.

Tra gli invitati, hanno già confermato la loro presenza in Commissione l’assessore Gianmarco Proietti e la dirigente scolastica dell’istituto Manuzio, che aggiorneranno i commissari sull’accaduto e sui progetti di controllo e sicurezza dopo le denunce per i furti inoltrate ai carabinieri.

“Credo sia necessario un vertice per la sicurezza – afferma D’Achille – per mettere a punto un sistema che tuteli i beni pubblici, come la biblioteca e le scuole in questo caso duramente colpiti, ma anche i privati. Il controllo di vicinato è già attivo sul territorio di Latina Scalo, ma non può bastare. Per questo ritengo opportuno partire subito con un sistema di telecamere vicino agli edifici pubblici”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento