rotate-mobile
Cronaca

Furti in villa, sgominata la banda: colpi a segno anche a Latina

Erano il terrore dei residenti anche del litorale romano e dei Castelli; 9 gli arresti. Ritrovai gioielli, auto di lusso e materiale tecnologico

I colpi messi a segno anche ad Aprilia e Latina, oltre che lungo il litorale romano e ai Castelli.

Con una brillante operazione denominata “Oro Colato”, i carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi dei componenti di una banda di ladri talmente abili, silenziosi ed efficienti da razziare ville e appartamenti, con gli abitanti all'interno, senza svegliarli e senza usare sostanze stordenti.

L’operazione dei militari della compagnia di Anzio è arrivata al termine di alcuni mesi di indagini, coordinate dal sostituto Procuratore Giuseppe Travaglini della Procura di Velletri, che hanno riguardato furti in abitazione consumati negli ultimi sei mesi sul litorale di Anzio-Nettuno, nella provincia pontina e nell’area dei Castelli romani, dove la banda era diventata il terrore dei residenti.

In totale sono nove gli arrestati, fra cui 3 donne, tutti di età fra i 28 e 31 anni, imparentati fra loro; nella banda ci sono, infatti, due fratelli e una sorella e alcuni cugini

"L'indagine - hanno spiegato il colonnello Rosario Castello, comandante del Gruppo di Frascati e il capitano Ugo Floccher, della Compagnia di Anzio - è partita dall'individuazione delle auto, rubate tutte nelle abitazioni razziate, lasciate sul territorio in attesa di essere portate in Albania. Dai controlli su di esse si è risaliti alla banda, che agiva da tempo nell'area fra Anzio, Nettuno, Ardea, Aprilia, Latina e Castelli romani".

Secondo quanto ricostruito, mentre gli uomini erano operativi, le donne fungevano da corrieri con l'Albania della refurtiva, usata per investimenti mobiliari e immobiliari dalla banda.

Durante l’operazione di oggi, recuperata la refurtiva per circa 80.000 euro fra oggetti d'oro e di valore, compresi computer, ipad, televisori, più varie auto di grossa cilindrata fra cui Porche, Mercedes, Bmw. La banda, che aveva affittato 2 appartamenti a Nettuno, è stata bloccata con l'ausilio di vari carabinieri del Nucleo operativo, da unità cinofile ed elicotteri. L'accusa formulata dalla Procura e convalidata dal gip è di associazione a delinquere, furti in abitazione e ricettazione di preziosi e veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in villa, sgominata la banda: colpi a segno anche a Latina

LatinaToday è in caricamento