Furto a Sabotino: rubano in un’abitazione ma arrivano i carabinieri. Un arresto

Bloccato un ragazzo di 24 anni, in fuga il complice. In casa della compagna altri oggetti probabile provento di furto; scatta la denuncia per ricettazione. Sequestrati arnesi da scasso

Sorpresi a rubare in un’abitazione uno di loro è stato arrestato mentre il complice è riuscito a fuggire. E’ accaduto intorno alle 6 di oggi, sabato 16 febbraio, nella zona di Borgo Sabotino a Latina. A finire agli arresti, in flagranza di reato, un giovane di 24 anni di origini romene che vive nel capoluogo pontino. 

Come ricostruito dai militari della locale Stazione, i due dopo aver forzato la finestra dell’abitazione di una 67enne si sono introdotti all’interno, ma il loro piano è saltato. I carabinieri impegnati in un servizio di prevenzione e repressione dei reati che passavano nei pressi della casa li hanno notati e sono subito intervenuti.

Il 24enne è stato bloccato e arrestato per furto mentre il complice è riuscito a fuggire dileguandosi nelle campagne circostanti. Rinvenuto nell’immediato anche materiale atto allo scasso. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, nella disponibilità anche della compagna, una 34enne sempre di origini romene, sono stati trovati ulteriori arnesi da scasso insieme anche ad una stufa a pellet, due televisori e uno serie, per i carabinieri possibile provento di furto. 

La donna, insieme al compagno, è stata denunciata per ricettazione. Quanto rinvenuto è stato poi posto sotto sequestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Banda dei furti seriali, l'accusa chiede condanne per oltre 57 anni di carcere

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

Torna su
LatinaToday è in caricamento